17 Giugno 2014

La Consulta Ambiente di Ferentino presenta una petizione al Consiglio Regionale con 4.000 firme

«La Consulta Ambiente di Ferentino che raccoglie diverse realtà associative ha presentato ieri al Consiglio Regionale del Lazio una formale Petizione a norma dello Statuto Regione Lazio, sottoscritta da 4000 cittadini e da numerose associazioni presenti sul territorio della Valle del Sacco. Con la Petizione viene richiesta al Consiglio Regionale l’emissione di alcuni urgenti provvedimenti in materia di gestione dei rifiuti.

In primo luogo è stato richiesto l’avvio della procedura di Valutazione Ambientale Strategia VAS sul piano di collocazione degli impianti di trattamento dei rifiuti nella Valle del Sacco ed in tutto il Lazio (il cosiddetto “fabbisogno impiantistico”). Il Consiglio Regionale aveva già deciso nel Giugno del 2013 di procedere a VAS ma a tutt’oggi, ad un anno dalla delibera regionale, non è mai stato avviato il relativo procedimento, che ora viene chiesto con forza da migliaia di cittadini e da tantissime associazioni. Inoltre, con la Petizione viene richiesta al Consiglio Regionale l’emissione di una immediata moratoria: il blocco di tutte le autorizzazioni per i nuovi impianti di trattamento dei rifiuti (compostaggio, TMB ed altro) che si stanno moltiplicando sul nostro territorio a ritmo serrato. Ancora, viene chiesto di modificare l’attuale Piano di Gestione dei Rifiuti che con uno sciagurato provvedimento aveva fatto rientrare le città di Anagni e Paliano nell’ambito territoriale di Roma per il trattamento dei rifiuti, gravando così i detti Comuni dell’enorme peso dello smaltimento dei RSU della capitale.

Il territorio della Valle del Sacco ed i suoi cittadini non possono sopportare ulteriormente politiche che trasformano l’ambiente ed i luoghi dove vivono e lavorano nella “rifiuteria” del Lazio; il degrado ambientale è tale che tutti i dati e le ricerche epidemiologiche oggi disponibili dimostrano che è seriamente minacciata la salute dei cittadini a tutti i livelli ed in tutte le fasce d’età, con un aumento di mortalità superiore del 20% alla media nazionale (Rapporto SENTIERI del 2011).

Il Consiglio Regionale del Lazio ha il dovere di prendere i provvedimenti necessari per evitare che si comprometta in maniera irreversibile la Valle del Sacco con la realizzazione di decine di nuovi impianti di trattamento dei rifiuti; rifiuti che sono prodotti e che provengono da altri territori, scaricando sulle nostre terre “monnezza” e problemi. Il Consiglio Regionale nel termine previsto dallo Statuto, avrà trenta giorni per discutere la Petizione e per emettere i conseguenti provvedimenti».

La Consulta Ambiente di Ferentino

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Coronavirus, la situazione allo Spallanzani: due pazienti in più in terapia intensiva

Coronavirus Spallanzani - Il bollettino emesso oggi dalla struttura sanitaria situata sulla Portuense.

Vaccino Coronavirus: Sanofi Anagni avvia la produzione

Vaccino Coronavirus - L'annuncio del Presidente del Consiglio Regionale, Mauro Buschini.

Luigi Di Maio: «L’Italia ha dimostrato con i fatti di essere un Paese solido e forte»

Luigi Di Maio - «Tutti ci riconoscono ruolo europeo e internazionale», ha detto il numero uno della Farnesina.

Emergenza Coronavirus: verso prolungamento al 31 Gennaio 2021

emergenza coronavirus - Lo ha anticipato il Presidente della Camera, Roberto Fico.

Coronavirus: la situazione complessiva nel Lazio

Coronavirus Lazio - La ripartizione complessiva dei casi dall'inizio della pandemia.

Peste bubbonica: nuovo allarme dalla Cina

Peste bubbonica Cina - Un bimbo di tre anni ha contratto il morbo nel sud del Paese.

Napoli, bambino si lancia dal decimo piano e muore. Aveva appena 11 anni

Napoli bambino - Il Dramma intorno alla mezzanotte nella zona di Mergellina.

4 Ristoranti di Alessandro Borghese a Frosinone. Quali saranno i locali partecipanti alla trasmissione?

Alessandro Borghese - Alessandro Borghese è stato avvistato stamani a Frosinone con il suo Peugeot Traveller.