giovedì 7 Novembre 2019

FERENTINO – Il Comune celebra l’Unità nazionale e le Forze Armate

Per ricordare questa particolare ricorrenza, durante le manifestazioni sono stati letti i nomi delle vittime della Grande Guerra e anche la lettera di un soldato caduto sul fronte.

Il Comune di Ferentino ha celebrato ieri la ricorrenza del 4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. La cerimonia è stata posticipata alla giornata odierna perché in concomitanza con l’evento che, lunedì scorso, 4 novembre, si è svolto all’aeroporto ‘G. Moscardini’ di Frosinone, organizzato dalla Prefettura.

Una cerimonia molto partecipata, che ha visto la presenza delle autorità civili e militari, tra cui il comandante della stazione dei carabinieri di Ferentino, maresciallo Raffaele Alborino; il comandante della Polizia locale, dottoressa Rosalinda Di Nunzio; rappresentanti dell’Amministrazione comunale, della Croce Rossa Italiana e anche delle scuole, con diversi studenti delle elementari, medie e superiori. Presenti anche le associazioni Carabinieri e Bersaglieri in congedo e altri gruppi locali.

Dopo la celebrazione della funzione religiosa nella Chiesa di S. Ippolito, dove nella cappella è sepolto Don Giuseppe Morosini, il corteo si è diretto alle Lapidi dei Martiri delle Fosse Ardeatine, Ballina e Pettorini; al Monumento a Don Giuseppe Morosini e ai Caduti nella Seconda Guerra Mondiale e, infine, al Monumento ai Caduti nella Prima Guerra Mondiale, in Piazza Matteotti, presso la statua della Vittoria Alata. In tutti questi luoghi sono state deposte corone di alloro.

Proprio per ricordare questa particolare ricorrenza, durante le manifestazioni sono stati letti i nomi delle vittime della Grande Guerra e anche la lettera di un soldato caduto sul fronte.

Ogni anno l’occasione del IV Novembre – ha detto il sindaco Antonio Pompeo, durante il suo intervento – ci invita a riavvolgere il nastro della storia e a ricordare il sacrificio compiuto dai nostri antenati affinché l’Italia potesse essere un Paese libero, democratico e ispirato ai valori dell’unità e della pace. Doveroso, in questa giornata, ringraziare le Forze Armate, orgoglio nazionale e baluardo della sicurezza dell’Italia. Una preghiera particolare è rivolta alle famiglie dei vigili del fuoco, rimasti vittime di una tragedia che ha scosso l’intero Paese”.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.