domenica 12 febbraio 2012 redazione@ferentino24.it

Tre uomini e una pala: disagio in campagna

Con questo breve articolo, che testimonia il disagio dell’intera popolazione del comune di Ferentino, gradirei porre un po’ d’attenzione sulle estese campagne, in periferia del centro storico, che si estendono verso la città di Anagni. La zona in cui abito, delineata dalla strada Torre Noverana, ha subito forti danni nel corso dell’ondata di maltempo avvenuta in questi giorni. Le piccole vie, dirette ai centri abitativi sono state sommerse dalla neve, la quale ha immobilizzato ogni genere di spostamento. Come se non bastasse, tanti alberi sono precipitati su di esse, comportando maggiori difficoltà, anche per quanto riguarda le comunicazioni telefoniche.

Mio padre, il giudice Sordi, assieme a me figlio e a mio zio, ha dovuto liberare il tratto di strada che collega la nostra casa al primo piazzale pulito, distante circa 250 m, con l’ausilio di una sola pala adatta al compito. Ciò è stato inevitabile oltre che necessario, perchè nessun mezzo del comune di Ferentino si è prestato al lavoro, nelle aree abbandonate ove risiediamo. Di conseguenza, non è stato possibile distribuire del sale lungo il selciato, data la carenza, se non l’assenza di quest’ultimo.

L’invito che facciamo al nostro comune è quello di interessarsi maggiormente della triste situazione che ci sta ormai colpendo da più di una settimana, e di conseguenza all’emergenza della nostra zona, che tentiamo in ogni ora di allegerire, mettendoci a disposizione di noi stessi. Infine, pongo una domanda: quale sono state le cause di tale disagio, dei molteplici problemi, come quello della corrente, prolungati al di là del previsto, che in altri comuni della provincia sono stati risolti in meno tempo? Si tratta di organizzazione o di denaro?

Lorenzo Sordi

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA