venerdì 6 gennaio 2012 redazione@ferentino24.it

Tre ferentinati arrestati a Brescia

Tre allevatori di Ferentino sono stati arrestati ieri pomeriggio dai carabinieri della Compagnia di Brescia lungo il tratto autostradale Brescia-Milano. Sono accusati di truffa aggravata in concorso. I tre, dopo essersi accordati con un allevatore lombardo di Cassago San Martino, erano partiti il pomeriggio mercoledì con un camion per trasporto di animali vivi, in direzione di Brescia. Dovevano acquistare trenta tori al prezzo di 4000 euro l’uno per poi portarli in Ciociaria e rivenderli. Arrivati nel Capoluogo lombardo, i tre presso l’allevatore hanno pattuito il prezzo finale dei tori per un prezzo complessivo di 120.000 euro. I tre ferentinati hanno perciò consegnato degli assegni per il valore della suddetta cifra all’allevatore, quindi si sono allontanati a bordo del loro camion con i tori per tornare in Ciociaria. Tuttavia, dopo varie verifiche, l’allevatore lombardo si è reso conto che gli assegni non erano incassabili ed ha sporto denuncia al 112. I carabinieri della Compagnia di Brescia hanno bloccato i tre ferentinati lungo l’autostrada Brescia-Milano. I tre sono stati arrestati per truffa aggravata in concorso e condotti presso il carcere di Brescia. Sono difesi dall’avvocato Giampiero Vellucci.


DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA