mercoledì 28 ottobre 2015 redazione@ferentino24.it

Secondo il Comune di Ferentino la Matrobuono ha fatto bene per la Sanità di Frosinone e provincia

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma di Marco Maddalena Capogruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà.

«I cittadini, della nostra provincia, meritano rispetto e devono avere non solo una sanità di qualità, ma servizi specialistici, proprio perché vivono in un territorio “avvelenato” da forme gravi di inquinamento e la questione “Valle del Sacco” non può che essere al centro della programmazione sanitaria. Al contrario si accorciano i reparti e si allungano le liste di attesa per esami diagnostici , alimentando così il pellegrinaggio dei pazienti fuori provincia .

E’ ovvio che la Dott.ssa Mastrobuono non è l’origine dello sfascio della Sanità, ma la sua ricetta sembra essere in continuità con le politiche del passato. Si continua con i tagli nel sistema sanitario, come se la sanità fosse più materia di ragioneria che di salute pubblica . Per questo, bene ha fatto la quasi totalità dei sindaci ad esprimere un voto contrario all’operato della Manager ASL .

Il Comune di Ferentino, invece, colleziona l’ennesima nota stonata, esprimendo con il suo delegato, l’Assessore Franco Martini, un voto favorevole, in “controtendenza” con gli altri Comuni . Un voto incomprensibile e inaccettabile , in quanto, il Comune di Ferentino è sicuramente quello che negli anni ha pagato più degli altri il taglio nei servizi sanitari . E’ bene ricordare che progressivamente il nostro presidio ospedaliero negli anni ha perso diversi reparti , ad esempio riabilitazione a vantaggio di strutture private e recentemente , proprio sotto la gestione Mastrobuono, ci sono state le chiusure temporanee di Radiologia e del Centro di Salute Mentale. Inoltre, il declassamento degli ospedali limitrofi come Alatri e Anagni non può che peggiorare la situazione sanitaria dei cittadini di Ferentino, visti i palesi limiti dell’ Ospedale Spaziani di Frosinone

L’assessore delegato dal Sindaco, Franco Martini, in una difesa “impossibile”, cerca di giustificare il suo voto favorevole con la promessa della Casa della Salute, solo nel 2016, ma dimentica che il progetto della STU Aulo Quintilio , prossimo al presidio ospedaliero , rischia di togliere spazio vitale alla Casa della Salute come ad esempio il necessario parcheggio, inoltre, la Casa della Salute prevista a Ferentino con i soli moduli di base potrebbe essere poco più di una “medicheria”. Allora, non sarebbe stato più opportuno , riavere ambulatori specialistici come ad esempio il ritorno di riabilitazione oltre a Radiologia e centro prelievi.

Quello che preoccupa maggiormente , nel voto di oggi del Comune di Ferentino, è che il delegato del Sindaco, l’assessore Franco Martini, affermi che ha avuto piena fiducia dal Sindaco e che questo voto rispetta la linea di tutta l’amministrazione . Forse, l’assessore avrà telefonato singolarmente ad ogni consigliere e assessore, oltre al sindaco, di certo non è la linea di tutta l’amministrazione comunale , almeno dei consiglieri di opposizione e nemmeno di tutto il consiglio comunale che mai è stato chiamato a discutere ufficialmente del tema della Sanità».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA