Ristoratore di Ferentino picchiato a sangue

Accompagnato in ospedale, sarebbe stato refertato con 10 giorni di prognosi per ferite al volto ed agli arti.

Un Italiano e due giovani albanesi di 52, 41 e 23 anni, si sono recati l’altra notte in un ristorante sulla Casilina a Ferentino. Arrivati sul posto avrebbero chiesto di cenare ma il proprietario a sua volta avrebbe risposto che il locale era chiuso. A quel punto sarebbe nata una discussione poi degenerata con l’aggressione dei tre nei confronti del ristoratore con calci e pugni al volto ed allo stomaco. Un cliente, rimasto nel locale per due chiacchiere prima di andare via avrebbe chiamato i carabinieri. Il ristoratore, successivamente accompagnato in ospedale, sarebbe stato refertato con 10 giorni di prognosi per ferite al volto ed agli arti. I tre giovani, rintracciati dai militari la mattina dopo in un casolare di campagna, sono stati denunciati per lesioni aggravate in concorso.

Menu