martedì 5 agosto 2014 redazione@ferentino24.it

«Rifiuti a Ferentino: a che punto siamo?»

A pochi mesi di distanza dall’analoga assemblea, l’associazione “Consulta per l’Ambiente” di Ferentino ripropone un incontro pubblico per fare il punto sulla gestione dei rifiuti dal titolo “Rifiuti a Ferentino: a che punto siamo ?”. Pochi mesi fa infatti il sindaco Pompeo e l’assessore all’ambiente Martini partecipavano all’incontro, rassicurando che i consulenti preposti alla stesura del nuovo capitolato d’appalto stavano per essere incaricati e c’erano tutte le condizioni affinchè in tempi accettabili si trovasse la quadra su chi, come e quando avrebbe dovuto gestire lo smaltimento dei rifiuti nella nostra cittadina.

Ad oggi è passato un anno dalla scadenza della concessione alla ditta Sangalli e siamo in regime di proroga in attesa che i consulenti, questa volta incaricati, terminino la stesura del nuovo capitolato d’appalto e si giunga all’affidamento in tempi brevi senza che i cittadini siano costretti a subire disagi o disservizi. Ciò che per noi è fondamentale è, non solo che si giunga all’obiettivo prefissato in tempi brevissimi, visto che siamo gia in abbondante ritardo, ma che, dopo l’approvazione unanime in consiglio comunale della strategia Rifiuti Zero, si dia seguito finalmente a tale progetto inaugurato gia da diversi mesi, ma ancora fermo allo “stato embrionale”.

Riteniamo che la strategia Rifiuti Zero debba necessariamente essere la colonna portante della nuova gestione dei rifiuti, tanto piu che i comuni limitrofi attuano la raccolta differenziata spesso con ottimi risultati (come dimostra il caso di Alatri, tra i comuni virtuosi 2014) e i cittadini di Ferentino rischiano di subire aggravi sulla bolletta a causa di chi dagli stessi comuni limitrofi viene a depositare l’indifferenziata nella nostra cittadina. L’affermazione della Rifiuti Zero a Ferentino è un’occasione anche per ribadire un secco NO a megaimpianti industriali di rifiuti nel nostro territorio, di cui tra l’altro la minaccia non è ancora cessata e concentrarsi invece sulla differenziata porta a porta, sul compostaggio domestico e sulla filiera corta.

All’incontro di Mercoledi 6 Agosto alle ore 18 presso la Casa della Pace sono stati invitati il sindaco, l’assessore Martini, le associazioni e l’intera cittadinanza affinchè tutti contribuiscano e siano partecipi di una tematica cruciale per la nostra vivibilità e per la tutela del nostro territorio.

Stefano Gobbo
portavoce Consulta Ambiente

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA