venerdì 4 marzo 2016 redazione@ferentino24.it

L’inquietante sospetto dei ladri stranieri aiutati da un “giuda” ciociaro

I militari del Comando Provinciale di Frosinone hanno già le idee molto chiare sulla vicenda.

La domanda che ci si pone è sempre la stessa? Come fanno i rapinatori ad andare spesso e volentieri a colpo sicuro? La risposta si può immaginare leggendo tra le righe del testo pubblicato su Ilmessaggero.it nel quale è riportato il resoconto di tre ville “visitate” da una banda di rapinatori ad inizio settimana sulla Morolense a Supino. In un caso i malviventi sono stati colti sul fatto dal figlio del proprietario della villa che è riuscito a metterli in fuga.

Negli altri casi, invece, secondo quanto riportato sul quotidiano ciociaro, i malviventi hanno portato via «denaro, oro, gioelli ed oggetti di valore» per un totale complessivo di migliaia di euro. Sulla vicenda indagano i Carabinieri di Frosinone guidati dal Capitano Luca Ciabocco. «La pista più seguita dai militari – conclude il quotidiano romano – è quella di una banda di stranieri specializzati in colpi in abitazione, ma non si esclude un basista locale. Chi ha colpito conosceva molto bene la zona e gli usi delle famiglie».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA