24 ottobre 2014 redazione@ciociaria24.net

Le 30 straordinarie sorprese lasciate da un giovane padre malato prima di morire

Mitchell Whisenhunt, 26 anni, residente a Longview, in Texas, è morto dopo aver lottato per molto tempo contro una malattia genetica chiamata sindrome di Marfan, che colpisce i tessuti connettivi del corpo. L’uomo, prima di morire, ha lasciato una serie di lettere alla figlia Brynleigh e alla moglie Ashley, così che possano mantenere vivo il suo ricordo e la sua eredità. Si tratta di 30 lettere scritte a mano, divise per compleanni, anniversari ed eventi importanti. In una di esse ha scritto: “se avete cominciato a leggere, vuole dire che sono morto”. Ashley si è dichiarata commossa per il gesto del marito, che ha pensato alla propria famiglia anche in punto di morte: “mi piacerebbe solo che lui fosse qui a leggere queste lettere con noi”. Mitchell ha chiesto inoltre alla moglie Ashley di pubblicare un libro di poesie al quale si era dedicato negli anni precedenti; inoltre le parla con il cuore dicendo: “Sei l’unica cosa importante che abbia mai avuto. Siamo stati insieme da prima che sapessimo cosa fosse l’amore e la vita“.

La coppia era sposata dal 2008, prima ancora che Mitchell scoprisse della sua malattia. Ashley ha lasciato ancora aperta la pagina di Mitchell su GoFundMe. Con essa raccoglieva donazioni per coprire il costo del suo trattamento medico. “Ciao! Il mio nome è Ashley Whisenhunt, e ho creato questo account per mio marito Mitchell Whisenhunt. Siamo una famiglia meravigliosa di 3 persone. Abbiamo una bellissima bambina di 14 mesi, e non possiamo dimenticare il nostro Pip! Vorrei iniziare con le esigenze attuali di mio marito, e, se si desidera, si può leggere un po’ del suo passato. Mitchell è stato in ospedale dal 20 maggio con una grave polmonite doppia causata da aspirazione. La prima settimana era molto letargico. Il dottore ha detto che la sua epiglottide agisce come se avesse avuto un ictus. Si è paralizzato. Ha il tubo di alimentazione permanente”, si legge sul suo profilo. La famiglia Whisenhunt spera di tenere un memoriale in onore Mitchell entro la fine di questa settimana.

Fonte: fanpage.it

Menu