lunedì 20 febbraio 2012 redazione@ferentino24.it

L’Assessore Berretta in replica a Quadrini e Patrizi

Mi preme replicare alle falsita’ apparse sui quotidiani odierni da parte di due amministratori pubblici, Quadrini e Patrizi, su quanto affermano in tema di dimensionamento scolastico.

Quadrini afferma che con una nota personale del 02 Febbraio richiede l’attivazione di una scuola media e pertanto di fatto si “auto smentisce” in tutto il lavoro svolto da Settembre ad oggi. Per quale motivo ha convocato 2 conferenze dei sindaci a settembre e novembre, 2 o 3 commissioni provinciali, ha indotto 2 riunioni di consiglio provinciale a deliberare su un piano scolastico, sconfessato da lui stesso con la nota che cita e di conseguenza dalla Regione Lazio.
Assessore, questa nota potevi inviarla gia’ a settembre evitando un enorme sperpero di denaro pubblico e di tempo, a numerosi amministratori, d.s. e sindacati dell’intera provincia?

Mi dicono che Lei insegna presso un istituto scolastico di Ferentino e cio’ mi meraviglia, dovrebbe conoscere la conformazione della nostra citta’, dichiara scuola media di centro storico alta e scuola media bassa, Assessore, ma i due plessi scolastici distano tra di loro poche centinaia di metri su un territorio comunale di 80 km quadrati.

Invita la Regione ad istituire una nuova scuola media su un immobile (Capoluogo Via Circonvallazione) dove sono ospitati oltre 250 bambini tra infanzia e primaria, posso immaginare che e’ stato anche mal informato dal locale consigliere provinciale pidiellino, guardi assessore che le soluzioni che ha trovato in passato in altri comuni con “aule container” in questo comune non le saranno permesse.

Non ti permetteremo di “demolire” l’ottimo grado di istruzione pubblica raggiunto dalla nostra citta’ grazie a tutto il personale insegnante e dirigenziale, magari a favore di qualche altro comune.

Perche’ a partire dagli inizi di Novembre ha alzato un “muro” di incomunicabilita’ con le Istituzioni locali, assecondando solo le proposte di un unico d.s.?
Sarebbe stato piu’ facile addivenire ad una soluzione condivisa, invece di replicarmi in piu’ occasioni “decido io…..”?
Assessore mi faccia il piacere, e’ facile assumere decisioni su una citta’ non conoscendo i bilanci comunali altrui, i podesta’ hanno vita breve (politica-amministrativa s’intende), ne sarebbe uscito alla grande se la richiesta di questa nuova scuola media fosse stata correlata con le coperture finanziarie dell’amministrazioni provinciale e concordata con l’amministrazione comunale.

Ed infine all’amico Patrizi “finitela con questo teatrino, Quadrini che fa l’avvocato di un dirigente scolastico, tu che lo fai per Quadrini, troviamone uno anche per te?”

Il mio assessorato si e’ sempre contraddistinto per l’attenzione posta a qualsiasi problematica sulle scuole, per la passione e la concretezza, al primo posto ci sono il futuro di mio figlio e dei sui 1850 compagni di scuola e di tutto il personale docente e non, le propagande elettorali, i voti e le spartizioni dirigenziali le lascio volentieri a Voi.

Assessore alla Pubblica Istruzione
MAURIZIO BERRETTA

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA