mercoledì 13 novembre 2013 redazione@ferentino24.it

La Giunta comunale di Ferentino approva il Bilancio di Previsione 2013. Tariffe invariate: mensa scolastica e trasporti, tosap e pubblicità, pubbliche affissioni, Imu

L’assessore al bilancio Franco Martini: L’assoluta volontà dell’Amministrazione è stata anche per il 2013 di continuare a svolgere pienamente il proprio ruolo istituzionale, nel garantire i servizi essenziali alle fasce più deboli della popolazione e di mantenere comunque il livello quali-quantitativo dei servizi gestiti, assicurando al contempo crescita e sviluppo al territorio. Il Comune ha già attuato nell’ultimo decennio numerose forme di razionalizzazione e contenimento della spesa per risanare il proprio bilancio e consolidarne il raggiunto equilibrio, ma i tagli dello Stato incidono in maniera sempre più eccessiva. La quota di Fondo di solidarietà comunale attribuito al Comune di Ferentino nel 2013 reca in sé il taglio di cui al comma 6 dell’articolo 16 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, stimato per il nostro Comune per il 2013 in € 714.139,00. Nell’ultimo triennio 2011/2013, il bilancio comunale ha perso risorse per € 2.014.423,77 tagli ai trasferimenti operati dallo Stato. Il raggiungimento, poi, dell’obiettivo del Patto di stabilità riveste grosse difficoltà in quanto la Regione non eroga somme al Comune e quest’anno non concede spazi finanziari con il patto regionalizzato verticale. L’allungamento dei tempi per giungere all’approvazione dello schema di bilancio di previsione 2013 si è reso  necessario per la mancanza di indicazioni fondamentali da parte del legislatore, in particolare su Imu, Tares e Fondo di solidarietà comunale, oltretutto, evidenziato l’impatto oltremodo sfavorevole che tutti i tagli ai trasferimenti erariali hanno prodotto sul bilancio comunale negli ultimi anni ed, ancor più, nel corso del 2013, siamo costretti come Comune ad indirizzare la nostra azione amministrativa esclusivamente verso quegli obiettivi ed investimenti ritenuti assolutamente prioritari ed a cercare di impiegare le residue risorse disponibili in maniera tale da scongiurare il rischio di eliminare e/o ridurre sostanziosamente i servizi offerti alla cittadinanza.

Il sindaco Antonio Pompeo: Nessuno aumento delle tariffe per il 2013 nonostante i pesanti tagli dei trasferiemnti. Abbiamo condiviso con le forze politiche della Colazione le difficoltà del bilancio di previsione 2013 che porteremo in Consiglio come prescritto entro il 30 novembre. Una gestione amministrativa-economica, quella del 2013, complicata, in considerazione di dover individuare misure adeguate e sufficienti a controbilanciare l’ingente perdita di risorse riscontrabile a titolo di trasferimento da parte dello Stato. D’altra parte siamo stati costretti – certo non per colpa del Comune – ad approvare il bilancio di previsione a novembre, con ulteriori problemi gestionali in termini di complicata gestione della spesa in dodicesimi. A tutto questo si aggiunge il prolungarsi di normative in materia di IMU e l’aggiunta di grosse incertezze sulla tassa/contributo a copertura del costo di smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Un discorso più articolato riguarda la TARSU. Come Amministrazione abbiamo scelto la TARSU anziché la Tares per non caricare sui contribuenti costi aggiuntivi che sarebbero stati inclusi nel piano finanziario Tares. Si raggiunge una percentuale di copertura del 94,84% rimodulando le tariffe del 20% per tutte le categorie di applicazione. Si è scelto di non coprire il 100% sempre per non caricare troppo sui contribuenti. L’addizionale comunale resta confermata al 2012, niente aumenti per l’IMU come per le tariffe tosap, pubblicità, pubbliche affissioni, cimitero. Nonostante tutte queste criticità i servizi sono stati assicurati al livello dell’anno scorso.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA