venerdì 8 novembre 2013 redazione@ferentino24.it

Il Sindaco di Ferentino sulle problematiche della Rete Trasporto Pubblico Locale

Il sindaco Antonio Pompeo: La richiesta da parte di molti cittadini per l’intensificazione e il potenziamento del Servizio di Trasporto Pubblico Locale è continua e pressante, perciò degna di attenzione e di risposta. Abbiamo avuto diversi incontri con i Comitati e grazie alla disponibilità della Ditta gestore del servizio, ma occorre innanzitutto ribadire che competenza e pianificazione sono della Regione Lazio. L’amministrazione in tal senso ha richiesto un incontro all’assessore alla mobilità, onorevole Michele Civita, in ragione della necessità di introdurre corse aggiuntive, assegnando ulteriori chilometri, e di pervenire alla determinazione di una nuova rete del trasporto urbano, basata su parametri e oggettivi elementi di natura socio-economica e territoriale, aggiornata alle attuali esigenze della comunità ferentinate.

Massimo Gargani, assessore urbanistica: Il centro storico di Ferentino attualmente registra circa 5.000 persone contro quasi 18.000 residenti nell’immediata periferia e nelle zone esterne. Sono sorti nuovi quartieri, il Giardino, Pontegrande, VillaggioBlu, nuovi insediamenti, strutture sportive, ufficio postale, diverse banche, farmacie, asili nido, plessi scolastici, oltre alla presenza di grandi centri commerciali, non tralasciando il nuovo Ospedale di Frosinone, gli uffici ASL annessi, il carcere mandamentale. Le condizioni del territorio sono notevolmente mutate con la realizzazione del Casello autostradale e dell’innesto della Superstrada Ferentino-Sora-Avezzano. Oggi, a distanza di quasi trenta anni dall’introduzione del servizio, emergono notevoli limiti della rete di trasporto pubblico locale, in ragione di un’accresciuta realtà demografica e urbanistica.

Franco Martini, assessore al bilancio: Il nostro Comune, già nel 2010, ha richiesto il potenziamento del Piano di Rete con la Delibera n. 31 del Consiglio comunale del 25.06.2010 – a oggi rimasta priva di risposta! – nella quale sono indicate le nuove linee, i costi, i chilometri aggiuntivi con prospetti e cartografie.  L’amministrazione ha sollecitato un incontro urgente con la Regione Lazio per individuare una nuova rete di Trasporto pubblico locale, tenendo conto delle risorse finanziarie disponibili e possibili. Ci adopereremo per dare risposte alla cittadinanza, perché l’attuale piano non è adeguato alla realtà del territorio, alle esigenze dei cittadini e del crescente pendolarismo lavorativo e studentesco.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA