venerdì 20 marzo 2015 redazione@ferentino24.it

Fine dell’incubo per un commerciante ciociaro: gli hanno spillato quasi 100 mila euro

Nel pomeriggio di ieri, in Supino, i militari della locale Stazione hanno arrestato un 43enne cittadino albanese, residente a Frosinone, in esecuzione dell’Ordine di Custodia Cautelare in carcere, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone, poiché resosi responsabile di “estorsione aggravata continuata, lesioni personali aggravate e atti persecutori”

I militari operanti a seguito di un’articolata e prolungata attività info-investigativa, posta in essere anche con l’ausilio di specifici accertamenti tecnici, sono riusciti a comporre un quadro accusatorio con il quale l’Autorità Giudiziaria procedente ha concordato totalmente.

In particolare, i Carabinieri hanno dimostrato che l’arrestato, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, in un arco temporale piuttosto lungo, compreso tra il 2013 e fino al 17 corrente mese, dietro gravi minacce di un male ingiusto, violenze fisiche (da cui sono scaturite lesioni personali gravi), oltre che con atti persecutori, è riuscito ad estorcere alla vittima, un esercente commerciale del luogo, complessivamente la somma di €. 100.000,00 circa. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, così come disposto dall’A.G., è stato trasferito nel carcere di Frosinone.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA