mercoledì 27 gennaio 2016 redazione@ferentino24.it

Ferentino: una squallida vicenda che ci lascia senza parole

Stamane a Ferentino i militari della locale Stazione, a conclusione di prolungata ed impegnativa attività di indagine, hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa il 26.01.2016 dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone, in accoglimento delle risultanze investigative prodotte dagli operanti nei confronti di una 77enne ed un 48enne, entrambi del luogo, ritenuti responsabili a vario titolo di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione in concorso nonché violazione della prescrizioni imposte dalla misura della Sorveglianza Speciale cui il 48enne era sottoposto.

L’indagine ha fatto emergere a carico dei predetti corposi e gravi indizi di colpevolezza, in quanto, con più azioni, obbligavano una giovane domiciliata in Ferentino ed in cura presso il Centro di Salute Mentale a prostituirsi presso luoghi di incontro precedentemente concordati con i clienti, percependo i compensi frutto di meretricio. Espletate le formalità di rito, entrambi sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA