venerdì 28 ottobre 2016 redazione@ferentino24.it

FERENTINO – Notte di controlli serrati da parte dei Carabinieri

Su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, nella serata del 26 ottobre e nella notte successiva, nelle giurisdizioni dei comuni di Cassino e Ferentino, personale dei competenti Comandi Compagnia Carabinieri ha svolto straordinari servizi di controllo del territorio finalizzati sia a concretizzare un’adeguata ed efficace azione di contrasto alle attività delittuose che per garantire maggiori “standard” di sicurezza ai cittadini.

Nello specifico, i militari dipendenti dei Comandi Compagnia Carabinieri di Cassino ed Anagni, congiuntamente a quelli delle Compagnie Carabinieri limitrofe, del Nucleo Investigativo e del Nucleo Antisofisticazione e SanitĂ  di Latina, hanno svolto mirate attivitĂ  tese a prevenire i reati contro il patrimonio (cosiddetti reati predatori), il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, violazioni sulla normativa igienico sanitaria di strutture destinate alla ristorazione (mediante ispezioni igienico-sanitarie sull’intera filiera di produzione, vendita e somministrazione degli alimenti e delle bevande), nonchĂ© prevenire le infrazioni al Codice della Strada, in particolare la “guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche/stupefacenti-psicotrope”, attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione ed in prossimitĂ  dei caselli autostradali dell’A1, delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici maggiormente frequentati.

Nel corso dell’imponente dispositivo preventivo, che ha visto l’impiego di 52 Carabinieri, suddivisi in 22 pattuglie, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

FERENTINO

– eseguito ordine di custodia cautelare a carico di 35enne del luogo, per violenza e resistenza a P.U., falsa attestazione a P.U. sull’identitĂ  personale, guida senza patente in recidiva e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, poichĂ© in occasione di un controllo alla circolazione stradale, opponeva resistenza a personale del NORM di quella Compagnia. L’arrestato, giĂ  censito per furto, rapina, guida sotto l’effetto dell’alcol, stupefacenti ed altro, veniva tradotto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

– denunciate libertĂ  per inosservanza del provvedimento di rimpatrio con F.V.O. due cittadine romene di 21 e 25 anni, giĂ  censite per lo stesso reato; per falsa attestazione a P.U. e inosservanza ad un provvedimento dell’AutoritĂ ;

– denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere un 40enne pugliese, domiciliato in provincia di Latina, giĂ  censito, per stupefacenti, reati contro il patrimonio ed associazione per delinquere di tipo mafioso, poichĂ© a seguito di perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di una pistola a salve del tipo “scacciacani” con 27 munizioni a salve, il tutto sottoposto a sequestro;

– proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. quattro persone provenienti dalle province di Taranto e Lecce ed un cittadino albanese domiciliato a Montecompatri (RM), tutti giĂ  censiti per reati contro il patrimonio, armi e stupefacenti, poichĂ© sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di abitazioni isolate;

– controllati tre esercizi pubblici ed elevate contravvenzioni a carico di due Bar per insufficienza dei previsti requisiti igienico strutturali ed omessa indicazione del divieto di fumo all’interno dei locali.

 

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA