martedì 7 luglio 2015 redazione@ferentino24.it

Ferentino: inseguimento da film sull’A1, prima in auto e poi a piedi con tuffo finale nel fiume

Nella serata di ieri, nell’ambito dei servizi di vigilanza e prevenzione disposti in ambito autostradale, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone nel transitare lungo l’A/1, direzione Nord, in territorio del comune di Ferentino, ha notato una Ford Focus, con due persone a bordo, procedere con andatura sospetta. Gli agenti hanno intimato l’alt ma il conducente, invece di fermarsi, ha aumentato la velocità ed ha iniziati a zigzagare tra le corsie nel tentativo di “seminare” la pattuglia della Stradale fino a quando, con una manovra repentina, è andato ad impattare contro un manufatto in cemento posto a protezione della carreggiata di destra.

Gli occupanti l’auto, a quel punto, l’hanno abbandonata ed hanno tentato di dileguarsi nella campagna adiacente superando dapprima un dirupo per poi gettarsi nel vicino fiume. Gli operatori della Polizia Stradale con l’ausilio di una Volante della Questura, nel frattempo sopraggiunta, hanno inseguito appiedati i fuggiaschi.

Uno dei due, un partenopeo di trentaquattro anni, è stato “ripescato” nelle acque semiprofonde del fiume, mentre l’altro è riuscito a dileguarsi. Gli accertamenti nella banca dati interforze hanno fatto emergere i numerosi precedenti penali a carico dell’uomo e che lo stesso è sottoposto alla misura restrittiva della libertà personale con obbligo di firma presso una Stazione dei Carabinieri in provincia di Napoli.

Dalla verifica, invece, dei documenti di circolazione i poliziotti hanno rilevato il mancato conseguimento della patente di guida da parte del campano e la mancata copertura assicurativa della Ford Focus, intestata ad una donna di Napoli, e per questo sottoposta a fermo amministrativo. Per quanto accaduto il pregiudicato è stato denunciato per guida senza patente, resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso con altra persona e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, in relazione al rinvenimento all’interno dell’auto di una cesoia. Le indagini sono tuttora in corso per il rintraccio del complice fuggito.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA