martedì 22 luglio 2014 redazione@ferentino24.it

Ferentino: bilancio ok, Parola di Pompeo e Martini

Ferentino: conferenza stampa per l’illustrazione del Bilancio di previsione 2014.

Il sindaco, Antonio Pompeo: Il bilancio che andiamo a proporre si caratterizza per un massimo contenimento possibile della pressione fiscale. Presentiamo un bilancio sano con i conti in ordine. Abbiamo operato e non senza difficoltà tutte le scelte possibili, compatibili con il bilancio, per attenuare l’inevitabile impatto nei confronti dei cittadini. L’amministrazione è riuscita a conciliare il necessario raggiungimento dell’equilibrio di bilancio con la volontà di contenere le aliquote tributarie (vedi a es. TASI), tutelando, in tal senso, soprattutto le fasce più deboli della popolazione. Questo bilancio non rappresenta solo numeri ma servizi e qualità della vita della nostra comunità: sociale, scuola, cura e pulizia della città, cultura e sport. Questo avviene nonostante l’appesantimento delle rigidità di spese fisse, funzionamento dell’ente, spese di manutenzione ordinaria, spese per il personale. Questo nesso occorre tenere fortemente presente per valutare politicamente le scelte compiute, per comprendere come non è allo stato possibile far venire meno in modo significativo quelle risorse, come avverrebbe a seguito di una riduzione generale delle aliquote, senza una drastica riduzione dei servizi ai cittadini. Un lavoro scrupoloso ed encomiabile, risultato di applicazione e studio da parte del personale, al quale, visto la sotto-dotazione organica, dobbiamo assicurare tutto l’appoggio indispensabile per accrescerne il livello di professionalità globale. E infine l’apporto, confronto e collaborazione delle forze politiche, che hanno proposto e approfondito molte tematiche, particolarmente nel campo del sociale e dei servizi. Abbiamo scelto e operato in ordine all’IMU, non solo confermando le aliquote e la detrazione ma proponiamo al Consiglio l’inserimento, nel regolamento comunale per la disciplina della IUC, dell’equiparazione all’abitazione principale: 1) per l’unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili, che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata; 2) per l’unità immobiliare concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale. In materia di TASI, l’aliquota è pari al 2,3 per mille per le abitazioni principali diversa da quelle di lusso di cui alle categorie catastali A1 A8 A9 e relative pertinenze. Le detrazioni d’importo decrescente all’incremento del valore della rendita della abitazione principale o assimilate, secondo le seguenti fasce di rendita: rendita catastale inferiore o uguale a euro 200,00 – detrazione euro 80,00; rendita catastale da 201 a 300 detrazione euro 50,00; rendita catastale da 301 a 400 detrazione 30,00; rendita catastale da 401 ed oltre – detrazione euro 0.
In riferimento alla nuova Tassa rifiuti (TARI), il Consiglio dovrà approvare anche il regolamento comunale per la disciplina della IUC, imposta unica comunale, nel quale sarà disciplinata anche la Tassa sui rifiuti (TARI), e le tariffe della TARI in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani, anch’esso da approvare da parte del Consiglio. L’amministrazione ha deciso, inoltre, che le tariffe dei servizi a domanda individuale restano invariate per l’anno 2014, differenziate con riferimento alle fasce di reddito ISEE.

L’assessore al Bilancio, Franco Martini: Sottoponiamo all’assise comunale l’approvazione di una programmazione, come quella degli ultimi anni, fortemente influenzata dalle condizioni d’incertezza in merito alle entrate proprie del Comune e da tagli dei trasferimenti da parte dello Stato centrale. Tagli pari ad Euro 2.014.423,77 nell’ultimo triennio ed Euro 254.766,27 nel 2014. Meno entrate che avranno incidenza negli anni a venire e costringono anche il nostro Comune, che pure ha già attuato, nell’ultimo decennio, numerose forme di razionalizzazione e contenimento della spesa per risanare il proprio bilancio e consolidarne il raggiunto equilibrio, a indirizzare la propria azione amministrativa esclusivamente verso obiettivi e investimenti ritenuti assolutamente prioritari e a cercare di impiegare le risorse disponibili in maniera tale da scongiurare il rischio di eliminare o ridurre sostanziosamente i servizi offerti alla cittadinanza. A tale scopo si è ritenuto necessario prevedere una struttura tariffaria per le entrate tributarie comunali che contemperi, nella misura più ampia possibile, la descritta esigenza di riequilibrio di bilancio e la relativa individuazione di sufficienti risorse sostitutive dei fondi tagliati dallo Stato, con la volontà dell’Amministrazione di tutelare le fasce di popolazione con redditi più bassi e di sottoporre a minore tassazione gli immobili ricomprendibili nella nozione di abitazione principale e relative pertinenze, Anche in ambito sociale, è volontà dell’Amministrazione di continuare a svolgere pienamente il proprio ruolo istituzionale nel garantire i servizi essenziali alle fasce più deboli della popolazione e di mantenere il livello quali-quantitativo dei servizi gestiti. Sul versante dei lavori pubblici si lavorerà per completare le numerose e rilevanti iniziative già in corso di esecuzione, nel fare riferimento ai programmi e progetti esposti nel programma dei lavori pubblici per il triennio 2014-2016. Interventi che interesseranno la messa in sicurezza degli edifici scolastici, la viabilità comunale e manutenzione straordinaria del patrimonio comunale con le economie della rinegoziazione dei mutui con la Cassa DD.PP. Volendo evidenziare gli aspetti salienti della programmazione, occorre partire dal settore urbanistico, nell’ambito della cui attività l’Amministrazione intende approvare il nuovo PUCG dopo l’adozione del suo Documento Preliminare di Indirizzo. Si dovrà dar seguito alla fase esecutiva dell’operazione sottostante la costituzione della società di trasformazione urbana “Aulo Quintilio” al fine di trasformare una parte importante del centro storico, che rappresenterà una notevole occasione di crescita per l’intera città. Un obiettivo prioritario dell’Amministrazione comunale è connesso all’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Per l’anno 2014, l’Amministrazione ha programmato gli interventi socio-assistenziali ispirandosi come di consueto al criterio della centralità dei bisogni degli utenti e delle famiglie, in maniera da assicurarne il coordinamento a livello distrettuale. I servizi alla persona saranno assicurati, mantenendo inalterati gli standard qualitativi di fornitura degli anni precedenti. L’ente continuerà ad assicurare lo svolgimento delle funzioni amministrative in materia di assistenza scolastica (comprendenti il trasporto degli alunni delle scuole materne, elementari e medie, il servizio di mensa scolastica, la fornitura di libri di testo e l’assegnazione di borse di studio). Sul tema della sicurezza in città, si continueranno a realizzare azioni di contrasto alle attività illecite. La sicurezza stradale sarà assicurata con lo svolgimento di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle condotte illecite, sulla sicurezza personale e sulla sicurezza collettiva. La valorizzazione turistica sarà ricercata anche attraverso le previste numerose azioni di carattere culturale, ricreativo e sportivo, manifestazioni di carattere culturale e civile di rilievo e consolidate negli anni, grazie anche alla collaborazione con la Pro-Loco.

SCHEMA ALIQUOTE

aliquota

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA