4 febbraio 2014 redazione@ciociaria24.net

Corsa Campestre: grande atletica nel fango della Selva di Paliano [FOTOGALLERY]

Sono Andati in archivio i Campionati regionali per società di corsa campestre. Alla Selva di Paliano, sotto una fitta pioggia e soprattutto su un terreno molto allentato, mille concorrenti si sono dati battaglia per la vittoria finale, sotto lo sguardo attento degli organizzatori dell’Asd Costume e Società di Paliano e di molti appassionati che hanno popolato la meravigliosa riserva naturale palianese. Un evento questo fortemente voluto dal sodalizio palianese, dalla Opes di Frosinone,patrocinato dalla Fidal e dalla Regione Lazio.  Ottavio Frascone, Luigi Romani e Fabrizio Desideri insieme al loro staff, hanno messo in piedi un evento davvero organizzato alla perfezione, confermando la qualità delle manifestazioni podistiche organizzate nella città di Paliano. A fare da cornice uno scenario unico nel suo genere come la Selva di Paliano.  Non a caso la risposta di atleti e pubblico è stata davvero molto positiva. La competizione valevole anche come Trofeo giovanile di Cross, ha visto la partecipazione di atleti provenienti da tutta la regione Lazio, in rappresentanza delle migliori società dell’atletica leggera laziale. Il suggestivo e soprattutto impegnativo percorso, allagato dalle fitte piogge, che non hanno dato tregua ai partecipanti, agli accompagnatori ed al pubblico presente per tutta la manifestazione, ha messo a dura prova le qualità atletiche dei partecipanti, che hanno dato dimostrazione con le loro prestazioni, di un livello crescente per quanto concerne il movimento podistico laziale. I primi a misurarsi nel difficile percorso sono stati i più piccoli, che hanno deliziato la platea con il loro entusiasmo e con la voglia di divertirsi, nonostante le condizioni del terreno non fossero delle migliori. Quasi quattro ore di gare, suddivise per categorie, hanno reso una giornata, difficile sotto l’aspetto climatica, ricca di significati sportivi. Dopo i più piccoli è stata la volta categoria esordienti C prova che ha visto il successo di Daniele Marini (Faratletica), poi Niccolò Tullio (Runforever Aprilia) e Emanuele Sannino (Esercito Sport&Giovani). Nella gara femminile affermazione di Giada Carducci davanti alla “figlia d’arte” Irene Maestri (SS Lazio Atletica Leggera) e Amra Civic (Studentesca Ca.Ri.Ri.). Sempre 400 metri per gli esordienti B gara che ha visto tagliare per primo il traguardo Niccolò Caccamo dello Young Team del Gruppo Sportivo Bancari Romani il quale ha stroncato la resistenza di Leonardo Di Vittorio (Studentesca Ca.Ri.Ri.) e Davide De Rosa (Esercito Sport&Giovani). Fra le “B” vittoria di Sofia Valoppi (Giovanni Scavo 2000) davanti a Valentina Laureti (Esercito Sport&Giovani) e Susanna Terrinoni (Olimpia Atletica Nettuno). Distanza doppia per gli esordienti A (classe 2003/2004) con la vittoria di Leonardo Petitta (Studentesca Ca.Ri.Ri.) che brucia Giuseppe Carolla (Atletica Colosseo 2000) ed il compagno di scuderia Francesco Persio. Poi  è stata la volta delle batterie agonistiche, con i cinque chilometri della categoria Allievi, che ha visto il successo del romano della E.Servizi Atl. Futura Roma Diego Luca Boraschi che è andato ad imporsi in 18:02 vanamente inseguito da Matteo Gala (SS Lazio Atletica Leggera) giunto secondo a 13 secondi dal vincitore precedendo l’altro atleta della E.Servizi Atl. Futura Roma Gabriele Ribustini giunto in 18:20. Nella batteria femminile il successo è andato ad Elena Raluca Lacatusu (Acsi Italia Atletica), che sui 4 chilometri di percoso,  ha fatto pesare la sua forza e la sua classe nella prova riservata alle allieve. Secondo posto per Michela Pozzuoli (SS Lazio Atletica Leggera, terzo per Ludovica Sciosci, atleta della neonata Rcf Roma Sud. Onore al Presidente del Comitato Provinciale Roma Sud, Troia,  che s’ impone nella gara riservata a senior e promesse in un esaltante sprint con il marocchino El Mostafa Rachhi dell’ASD Intesatletica. 35:22 il tempo di Troia contro i 35:25 del suo avversario. Terza piazza al 19enne delle Fiamme Gialle, Simoni Ivan Valenti. Molto intensa anche la gara degli juniors sulla distanza di 8 chilometri che ha visto nel finale il dominio dell’atleta della SS Lazio Riccardo Salvino giunto al traguardo in 29:38 in beata solitudine. Secondo posto per Gabriele Caroli (Runners Ciampino) che in 29:50 vince la sfida con il compagno di squadra Cristiano Giordano giunto terzo in 30:19. Nella prova femminile, sugli otto chilometri, ad imporsi è Eleonora Bazzone (Rcf Roma Sud), seguita da Giorgia Priarone e Federica Proietti. Nella gara delle junior, vittoria a Sofia Aguzzi, secondo posto per Angelica Apuzzo, terzo per Silvia Cavaliere. Promesse e senior in campo maschile vedono prima la Rcf Roma Sud in classifica ed in campo femminile la Giovanni Scavo 2000. Passando al trofeo giovanile, che ha visto impegnati esordienti cadetti e ragazzi, va registrato, dopo due prove, il primato nella classifica combinata maschile (ragazzi e cadetti) il primato della SS Lazio Atletica Leggera che con 434 punti precede le Fiamme Gialle G.Simoni che di punti ne ha conquistati 429. Infine le prove riservate alla categoria cadetti/e con l’affermazione in campo maschile di Alessandro Carboni (SS Lazio Atletica Leggera) che ha superato nel finale Mattia Manna (Fiamme Gialle G.Simoni), terzo Tito Marteddu (Circolo Villa Spada GDF) in 8:58.Tra le donne (2000 mt.) la migliore è Erika Fabiani (Atletica Frascati), seguita da Matina Tozzi (Fiamme Gialle G.Simoni), terza Martina Pompei (Lib.Castelgandolfo-Albano). La manifestazione si è coclusa con le premiazioni e gli interventi Istituzionali delle varie personalità presenti. Soddisfazione negli organizzatori dell’Asd Costume e Società di P aliano, che hanno dato appuntamento a tutti i presenti al prossimo evento podistico.

Menu