lunedì 4 novembre 2013 redazione@ferentino24.it

Celebrata a Ferentino la ricorrenza della Festa del 4 novembre [FOTO]

Celebrata anche a Ferentino la ricorrenza della Festa del 4 novembre: la Festa dell’Unità nazionale, delle Forze Armate e Anniversario della Vittoria nella Prima Guerra Mondiale. Nel Chiesa di S. Ippolito, Don Luigi Di Stefano ha accolto le autorità, le rappresentanze della Scuole Elementari e Medie, Associazioni d’Arma e di Volontariato e cittadini, per la santa messa in memoria dei caduti e delle vittime di tutte le guerre, soffermandosi nell’omelia sul significato di tali cerimonie, momenti di riflessione sul sacrificio di tanti uomini, che testimoniano i sentimenti più profondi verso la nostra terra. La cerimonia del 4 novembre è stata inoltre occasione per esprimere il più alto sentimento di riconoscenza per le Forze Armate, per le Forze dell’Ordine, per tributare loro grande riconoscenza per il difficile compito che svolgono al servizio dei cittadini.

FERENTINO-02_660

Il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo: “Nella nostra Città, decorata di Medaglia D’Oro al Merito Civile, orgogliosa delle due Medaglie D’Oro al Valor Militare, Don Giuseppe Morosini e Alberto Lolli Ghetti, conserviamo, in luoghi significativi, come presso Casa del Memoriale e il sottoportico del Duomo, i nomi dei caduti, memorie di uomini e di una grande storia che devono renderci ancor più orgogliosi di essere una Nazione unita e capace di rialzarsi anche dopo immani sofferenze ed enormi tragedie. Spetta a tutti noi, al nostro operare e alla nostra testimonianza, tenere vivo e attuale il valore di quelle radici. Abbiamo il grande compito di ricordare di generazione in generazione per evitare che il loro esempio vada perduto. Momenti di riflessione, l’omaggio della Città, si è tenuto presso i luoghi di tale Memoria: la chiesa di s. Ippolito che, oltre alla tomba di Don Morosini, conserva i nomi dei caduti nelle due Guerre Mondiali, la lapide, in Piazza Mazzini, in ricordo dei Martiri delle Fosse Ardeatine, Giovanni Ballina e Ambrogio Pettorini, il monumento a Don Morosini, il monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale. 25 Aprile, 2 Giugno, 4 Novembre, date fissate indelebilmente, insieme alle altre fondamentali ricorrenze, sanciscono le tappe principali della nostra storia, la storia di una Nazione che si è costruita con il sacrificio di tanti uomini e donne, civili e militari, che hanno combattuto fino all’estremo sacrificio. A tutta la Cittadinanza è rivolto l’invito, il prossimo 16 novembre, con il Premio Cultura in memoria di don Giuseppe Morosini presso il Liceo Martino Filetico”.

FERENTINO-04_660

FERENTINO-01_660B

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA