lunedì 1 febbraio 2016 redazione@ferentino24.it

Cade nel Tevere e muore, tragica fine per un 55enne ciociaro

Il cadavere di un 55enne domiciliato a Ferentino è stato ripescato oggi pomeriggio nelle acque del Tevere a Roma, zona Ponte Cavour. L’uomo, dipendente di un’azienda della provincia di Roma, stava lavorando nei pressi della banchina del Lungotevere quando, stando ad una sommaria ricostruzione della vicenda, è caduto nel fiume volando per oltre 10 metri sotto gli occhi dei colleghi increduli. Il fatto sarebbe avvenuto intorno a mezzogiorno.

Circa tre ore dopo, il suo corpo esanime è stato individuato e riportato in superficie grazie al lavoro del sommozzatori dei Vigili del Fuoco. I sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti che stanno ricostruendo la vicenda, quella del gesto estremo. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa dell’esame autoptico.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA